“E perché il coraggio non venisse meno traemmo le scale di legno e di corda al di là del muro e segretamente le nascondemmo in una stalla della Rocca, con fermo proposito di valorosamente vincere, o morire.”

Fra le numerose personalità di spicco che hanno soggiornato al Castello Pallavicino di Varano De' Melegari ve ne è una in particolare che lo ha fatto, per diversi mesi, contro la propria volontà: Annibale Bentivoglio. 
Appartenente all'influente famiglia che, a fasi alterne, governa la città di Bologna durante il quindicesimo secolo, Annibale, nell'ottobre 1442, cade in un bieco tranello del suo avversario politico Francesco Piccinino, il quale lo invita a far visita a suo padre Niccolò, gravemente ammalato, per poi farlo catturare e rinchiudere nella prigione del castello di Varano (all'epoca sotto l'egidia dei Visconti, che ambivano al controllo della città di Bologna).

Nei primi giorni di giugno del 1443 un fedele amico del Bentivoglio, Galeazzo Marescotti, si riunisce ad altri 4 coraggiosi guelfi per mettere in atto una delle evasioni più spettacolari che la storia dell'epoca ricordi: dopo aver elaborato segretamente il piano, grazie alle preziose informazioni fornite da un artigiano di Borgo San Donnino - l'attuale Fidenza - che aveva libero accesso alla fortezza, i cinque, travestiti da pellegrini, giungono a piedi da Bologna e, dopo aver riposato e pregato in un bosco di castagni sopra il borgo, scendono in paese in piena notte, pronti a tutto pur di liberare Annibale. Silenziosi come ombre, scalano le mura del castello, raggiungono la corte interna e si nascondono in una stanza ai piedi della torre fino all'alba, per poi effettuare, alle prime luci del giorno, uno spettacolare “raid” che porterà alla cattura delle guardie e di tutta la servitù (uno soltanto di loro verrà ucciso) ed alla fuga del Bentivoglio.

Ricondotto dai suoi salvatori a Bologna, Annibale guiderà la rivolta contro il Piccinino e riporterà la signoria della città sotto lo statuto guelfo. L'astuta tattica di evasione utilizzata dai cinque coraggiosi uomini per liberare il Bentivoglio diverrà famosa e verrà presa a modello in altre analoghe situazioni nei secoli successivi.

LEGGENDE & CURIOSITA'

LA FUGA DEL BENTIVOGLIO

“E perché il coraggio non venisse meno traemmo le scale di legno e di corda al di là del muro e...

BEATRICE PALLAVICINO IL FANTASMA

Chi sospira di dolore ancora oggi nelle stanze del Castello Pallavicino?

CALENDARIO

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29

Contatti

CASTELLO PALLAVICINO DI VARANO DE' MELEGARI

Strada della Rocca 10, Varano de' Melegari (PR)

tel: 3273797253 - Email: castellodivarano@oltrelospecchio.com